Ricerca per:
Albo: chiarimenti sul trasporto intermodale

Con circolare del 21 Luglio, l’Albo fornisce importanti chiarimenti sul trasporto dei rifiuti secondo l’approccio intermodale, ovvero basato sull’utilizzo di molteplici forme di trasporto, facendo seguito alle numerose richieste provenute dagli operatori sul punto.

I chiarimenti

L’Albo Gestori ha ricevuto, in queste settimane, diversi quesiti circa le modalità del trasporto intermodale di rifiuti ed i dubbi in merito al ruolo che le varie imprese coinvolte rivestono.

ANGA ritiene che, secondo quanto già previsto nella circolare n.1235 del 4 dicembre 2017, è sempre consentito che il trasporto finale dei rifiuti su strada possa essere effettuato da impresa diversa da quella che ha iniziato il trasporto.

Pertanto, al destinatario finale può essere conferito un rifiuto mediante un complesso veicolare composto da un trattore stradale/motrice nella disponibilità di impresa, differente da quella che ha iniziato il trasporto dei rifiuti, e da un semirimorchio con carrozzeria mobile o rimorchio nella disponibilità della stessa impresa che ha iniziato il trasporto.

Si conferma, peraltro, che nell’effettuazione del trasporto intermodale dovranno essere rigorosamente rispettati i punti a,b,c, indicati nella circolare del Comitato Nazionale n 1235 del 4 dicembre 2017 già richiamata.

Advertising

Book

È on line il terzo volume della nuova collana dal titolo “L’Economia circolare dispiegata”, dal titolo “Organizzazione Aziendale – Circolare e sostenibile”. Il volume è dedicato a chi intende approcciare ai fondamenti dell’economia in generale e dell’economia ambientale in particolare; a quelli dell’economia aziendale ed ai concetti basilari dell’organizzazione aziendale, al marketing e alle principali forme di gestione di un Azienda, in un’ottica di sostenibilità ambientale.

Per comprare il Volume

Cliccare qui.

Advertising

Book

Pubblicato il  nuovo volume riguardante la normativa ambientale dedicato ai chiarimenti sulla parte IV del TUA, sulla gestione dei rifiuti dal titolo “Il testo unico ambientale – I chiarimenti sugli istituti della Parte IV relativa ai rifiuti

Per comprare il Volume

Cliccare qui.

Advertising

Book

Disponibile on-line, su Amazon on-line shop, il secondo volume de “L’economia circolare dispiegata”, “La gestione dei rifiuti: per Aziende, Cittadini, Enti pubblici”, dedicato a chi vuole approfondire i temi dell’economia ambientale, della gestione dei rifiuti e della relativa disciplina tariffaria, sotto un profilo economico, legislativo e tributario.

E’ in libreria e sullo shop-on line di Amazon, il mio nuovo volume dedicato alle “Procedure Autorizzative Ambientali IIa Edizione. Cosa cambia con il “Semplificazioni bis” (DL n. 77/2021/)”.

Per comprare il Volume

Cliccare qui.

Advertising

Book

Le “Procedure Ambientali” costituisce il primo volume della nuova collana dal titolo “L’Economia circolare dispiegata”, il visibile filo rosso che lega assieme le diverse monografie che la compongono, ciascuna delle quali è stata sviluppata con l’obiettivo di evidenziare i principi cui dovrebbero essere ispirati i modi di operare di cittadini, imprese, e pubbliche amministrazioni chiamati ad implementarli, i quali possono rendere, se correttamente attuati, “circolare” il nostro sistema economico. Per acquistare la tua copia, clicca qui!

Il bilancio di sostenibilità come strumento per ridurre le garanzie finanziarie

Come noto, tra gli strumenti che l’azienda può esibire all’atto dell’iscrizione presso le categorie dell’Albo Nazionale Gestori Ambientali, rientrano alcuni noti strumenti, come la Certificazione EMAS II e quella ISO 14001, inerente all’implementazione dei sistemi di gestione ambientale. “Sarebbe opportuno introdurre lo strumento del bilancio di sostenibilità fra quelli che consentono la riduzione delle prestazioni delle garanzie finanziarie per l’iscrizione alle categorie dell’Albo”, ha dichiarato Stefano Sassone, chiamato ad intervenire sul palco dell’Assemblea Nazionale dell’Albo Gestori Ambientali, in corso di svolgimento fino al 27 maggio a Milano, presso la Camera di Commercio.

Il tema

Il bilancio di sostenibilità ambientale viene definito dall’Unione europea, nel Libro verde della Commissione , risalente al 2001, come “L’integrazione volontaria delle preoccupazioni sociali ed ecologiche delle imprese nelle loro operazioni commerciali e nei loro rapporti con le parti interessate”.

Si tratta di uno strumento divenuto obbligatorio nel 2016 per le grandi Aziende, rivolto a tutti i portatori di interesse verso l’azienda, attraverso il quale viene comunicato il proprio impegno e i risultati raggiungti nell’ambito della Responsabilità d’Impresa – o Corporate Social Responsibility (CSR)[1].

Le dichiarazioni

Introdurre lo strumento del bilancio di sostenibilità.

Su questo argomento si è soffermato Stefano sassone, Direttore Tecnico di Confindustria Cisambiente, intervento presso l’Assemblea Generale dell’Albo Nazionale Gestori Ambientali. “Oltre a certificazione Emas, e certificazione ISO, da prestare per poter ridurre le garanzie finanziarie utile all’iscrizione nelle categorie dell’albo, sarebbe opportuno annoverare anche il bilancio di sostenibilità, obbligatorio dal 2016 per le grandi aziende, sulla base delle indicazioni fornite dalla Comunità Europea“, ha ribadito Stefano sassone, aggiungendo inoltre che “ciò riflette una tendenza in atto sul mercato da parte tutte le aziende, sono altresì come efficace strumento di comunicazione del proprio impegno ambientale verso i portatori


[1] Vedi: dipendenti, fornitori, clienti, comunità locali, media, investitori, finanziatori, ecc… .

Albo Gestori: rilasciati i nuovi tutorial per il RENTRI

Con una nuova release, l’Albo Nazionale Gestori Ambientali ha rilasciato i nuovi video tutorial per la sperimentazione delle procedure del nuovo sistema di tracciabilità dei rifiuti (RENTRI).

I video

L’Albo Nazionale Gestori Ambientali segnala la pubblicazione sul proprio canale You Tube, a riguardo di nuovi video tutorial per facilitare le attività di sperimentazione di tutti coloro i quali intedono sperimentare le nuove procedure del RENTRI, ancora in fase di studio.

In particolare, essi riguardano:  

I Video sul RENTRI si vanno ad aggiungere al primo video tutorial pubblicato lo scorso 6 dicembre relativo al caricamento dati registri di carico e scarico rifiuti nel prototipo per le imprese prive di interoperabilità. https://youtu.be/iTmTkT9yUsk

Advertising

Book

Disponibile on-line, su Amazon on-line shop, il secondo volume de “L’economia circolare dispiegata”, “La gestione dei rifiuti: per Aziende, Cittadini, Enti pubblici”, dedicato a chi vuole approfondire i temi dell’economia ambientale, della gestione dei rifiuti e della relativa disciplina tariffaria, sotto un profilo economico, legislativo e tributario.

E’ in libreria e sullo shop-on line di Amazon, il mio nuovo volume dedicato alle “Procedure Autorizzative Ambientali IIa Edizione. Cosa cambia con il “Semplificazioni bis” (DL n. 77/2021/)”.

Per comprare il Volume

Cliccare qui.

Advertising

Book

Le “Procedure Ambientali” costituisce il primo volume della nuova collana dal titolo “L’Economia circolare dispiegata”, il visibile filo rosso che lega assieme le diverse monografie che la compongono, ciascuna delle quali è stata sviluppata con l’obiettivo di evidenziare i principi cui dovrebbero essere ispirati i modi di operare di cittadini, imprese, e pubbliche amministrazioni chiamati ad implementarli, i quali possono rendere, se correttamente attuati, “circolare” il nostro sistema economico. Per acquistare la tua copia, clicca qui!