Ricerca per:
Ecobonus 2022 per l’acquisto di veicoli a ridotte emissioni

Previsto dalla Legge di Bilancio 2019, viene disciplinato dal MISE e gestito da Invitalia, l’Agenzia per lo sviluppo. Si tratta di una misura promossa del Ministero dello Sviluppo Economico che offre contributi per l’acquisto di veicoli a ridotte emissioni.

Di cosa si tratta

L’Ecobonus consiste in una integrazione sussidiaria alla vigente normativa europea sulla qualità dell’aria e dell’ambiente, e non si tratta di un provvedimento di sostegno al mercato dei veicoli, ma ha una finalità tutta ambientale.

Chi ne ha diritto

Tre le categorie di soggetti interessati:

  1. le Persone fisiche

Il contributo è concesso alle persone fisiche che acquistano, anche in locazione finanziaria, in Italia dal 16/05/2022 al 31/12/2022 auto, motocicli e ciclomotori mantenendo la proprietà per almeno 12 mesi. Di seguito le categorie ammesse:

Automobili (categoria M1): destinate al trasporto di persone, almeno 4 ruote, massimo 8 posti a sedere (oltre al sedile del conducente):

  • nuove di fabbrica;
  • con emissioni di CO2 non superiori a 135 g/km;
  • Classe Euro 6 o superiore;
  • con prezzo di listino compresi optional (IVA esclusa) non superiore a:
  • fascia 0-20 g/km di CO2: 35 mila euro;
  • fascia 21-60 g/km di CO2: 45 mila euro;
  • fascia 61-135 g/km di CO2: 35 mila euro.
  • Ciclomotori e motocicli (categoria Le): veicoli a due, tre o quattro ruote, appartenenti alle categorie L1e, L2e, L3e, L4e, L5e, L6e e L7e senza limiti di potenza.

Questi devono essere:

  • nuovi di fabbrica
  • elettrici o non elettrici
  • non elettrici di Classe Euro non inferiore a 5

Si precisa che possono accedere ai contributi previsti per la categoria Le dalla L.178/2020 (vecchio Ecobonus) anche le persone giuridiche e non è previsto il vincolo del mantenimento della proprietà per almeno 12 mesi.

  • Persone giuridiche

Il contributo è concesso alle persone giuridiche che acquistano automobili anche in locazione in Italia dal 16/5/2022 al 31/12/2022 con obbligo di impiego in car sharing con finalità commerciali e mantenimento della proprietà del veicolo per almeno 24 mesi.

Le automobili (categoria M1): destinate al trasporto di persone, almeno 4 ruote, massimo 8 posti a sedere (oltre al sedile del conducente) devono essere:

  • nuove di fabbrica;
  • con emissioni di CO2 non superiori a 60 g/km;
  • Classe Euro 6 o superiore;
  • con prezzo di listino compresi optional (IVA esclusa) non superiore a:
  • fascia 0-20 g/km di CO2: 35 mila euro;
  • fascia 21-60 g/km di CO2: 45 mila euro;
  • PMI

Le PMI, ivi comprese le persone giuridiche, che acquistano anche in locazione in Italia dal 16/5/2022 al 31/12/2022, possono accedere ai contributi per i veicoli commerciali (categoria N1 e N2): veicoli destinati al trasporto di merci.

Questi devono essere:

  • nuovi di fabbrica
  • dotati di Massa Totale a Terra non superiore a 3,5 t per la categoria N1 e non superiore a 12 t per la categoria N2
  • elettrici.

Risorse stanziate

Lo stanziamento totale messo a disposizione dal DPCM 6/4/2022 e dalla L.178/2020 art. 1 comma 691 per l’anno 2022 è pari a euro 670.000.000, suddiviso in categorie, distinte a seconda dell’impatto inquinante, fissato in relazione al livello delle emissioni, all’acquirente e al livello di emissioni.

Per maggiori informazioni

Cliccare qui:

https://ecobonus.mise.gov.it/contributi/risorse-stanziate